Sintesi del comunicato stampa del Presidente del Centro "Messeni" e del Presidente dell'U.I.C.I.

Il Presidente del “Messeni”, Giuseppe Simone, e il Presidente della Sezione Provinciale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Luigi Iurlo, intervengono con un proprio comunicato per fare alcune opportune precisazioni sugli sviluppi della vicenda del Centro di Rutigliano, anche in merito a errate notizie comparse nei giorni scorsi sugli organi di stampa locale.
L’Assemblea dei genitori e degli utenti disabili visivi che usufruiscono dei servizi del Centro “Messeni”, tenutasi il 19 dicembre presso la sede della Provincia, comincia a dare i suoi frutti. Come autorevolmente promesso in quella sede dall’Assessore Quarto e dal Direttore Generale, entro la fine dell’anno le risorse finanziarie disponibili sul bilancio 2012 del “Messeni” sono state tutte impegnate.  Si tratta di circa € 320.000,00, di cui  € 138.000,00  del fondo di dotazione annuo assegnato dalla Provincia e € 181.522,00 rivenienti dal finanziamento della ASL Bari finalizzato alla prevenzione della cecità e alla riabilitazione degli ipovedenti, che serviranno a liquidare le spettanze dei professionisti che hanno operato nei mesi scorsi nel Centro, a pagare i diversi fornitori  del “Messeni” e soprattutto a consentire la prosecuzione delle indispensabili attività diagnostico-terapeutiche ed educativo-riabilitative che l’Istituzione erogherà in favore dei disabili visivi della provincia, anche nel nuovo anno di attività. Inoltre, il 31 dicembre il Direttore Generale, Dott. Padovano, ha disposto il trasferimento presso la sede di Rutigliano di un Istruttore Contabile che potrà assicurare la gestione delle risorse finanziarie del Centro.
Si chiede ora che questi provvedimenti adottati dalla Provincia diventino operativi e che al più presto, superata questa fase di difficoltà, si possa dare concreta attuazione alla deliberazione della Giunta Schittulli, che finalmente ha disposto l’autonomia del Centro di Rutigliano, e al Piano Programma Annuale 2013 approvato a settembre dal Consiglio di Amministrazione dell’Istituzione Centro “Messeni”.
L’auspicio dei genitori, degli  utenti del Centro di Rutigliano e dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti è che il “Messeni” possa realmente attuare l’autonomia gestionale ottenuta grazie alla presidenza Schittulli e che gli amministratori provinciali, sia in veste di politici che di dirigenti, sappiano assumersi la responsabilità di operare fattivamente per il suo potenziamento, perché ostacoli e ritardi che mettano a repentaglio servizi altamente specializzati e qualificati costruiti in anni di impegno e dedizione umana e professionale non saranno assolutamente consentiti dai  ciechi di Terra di Bari.
Find us on Google+