La fiaba come strumento di educazione e istruzione


Nel convegno tenutosi presso il Centro “Messeni” nella serata di venerdì 2 dicembre, organizzato dall’Associazione  di Volontariato “La Potentilla” di Rutigliano, è stato particolarmente evidenziato il valore delle fiabe come mezzo per l’educazione morale, emotiva e sociale dei bambini sin dalla più tenera età  e come spazio relazionale significativo tra il fanciullo e i suoi genitori, insegnanti ed educatori.
La  Presidente de “La Potentilla” Avv. Sara Pirulli, dopo aver presentato l’associazione, ha ricordato gli articoli della Costituzione e della Dichiarazione dell’ONU dei Diritti del Fanciullo  che sanciscono e garantiscono il diritto alla formazione e istruzione per tutti.

La Dott.ssa Carmen Magistà, Psicologa, ha evidenziato come le fiabe costituiscono uno strumento indispensabile per ampliare le conoscenze dei bambini, educare la loro emotività, arricchire la relazione con gli adulti attraverso l’ascolto e aiutare lo sviluppo armonico della loro personalità.
L’insegnante, Dott.ssa Annalisa Positano, ha illustrato i metodi e gli strumenti educativo-didattici più opportuni per proporre agli alunni il mondo delle fiabe nel contesto scolastico e familiare.

La Pedagogista, Dott.ssa Rosalba Bratta, ha presentato una metodica innovativa e accattivante per la proposizione delle fiabe ai bambini delle diverse età utilizzando testi riccamente illustrati che devono essere opportunamente proposti da un educatore che sappia pienamente sintonizzarsi con il mondo immaginario e sentimentale dei più piccoli. 



Al termine del convegno, vissuto con grande intensità  dai genitori e dagli insegnanti presenti, nonché da alcuni bambini che si sono fatti coinvolgere dalle fiabe presentate dalla Dott.ssa Bratta, la Presidente de "La Potentilla" ha voluto ringraziare l'Istituzione Centro "Messeni" per l'ospitalità offerta con un dono ricordo della interessante iniziativa. 



 
Find us on Google+