Sintesi dei lavori del Consiglio di Amministrazione dell’Istituzione Centro “Messeni”


Mercoledì 28 settembre si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Istituzione Centro “Messeni – Localzo” di Rutigliano.  Alla riunione, presieduta dal Sig. Luigi Iurlo, Presidente Regionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, sono intervenuti i Consiglieri Dott.ssa Anna Maria Caiati e Dott. Vito Cornacchia, rappresentanti della Città Metropolitana di Bari, la Sig.ra Rossella Stallone, rappresentante della Sezione Provinciale dell’U.I.C.I., il Sig. Antonio Manzolillo, rappresentante dei genitori e degli utenti videolesi e la Dott.ssa Rosanna Lallone, in qualità di Direttore Amministrativo del Centro “Messeni“ e di Dirigente della Città Metropolitana di Bari.
Il Presidente Iurlo nelle sue comunicazioni, dopo aver espresso rammarico per la mancata presenza del Sindaco della Città Metropolitana, che, però, ha promesso di visitare il Messeni il prossimo 7 ottobre,  ha relazionato sullo stato dell’arte del Centro. Dopo i ripetuti e pressanti solleciti presentati, il Direttore Generale dell’ASL Bari sta per firmare la Deliberazione relativa al Progetto Quadriennale per la Prevenzione, l’Educazione e la Riabilitazione dei Disabili Visivi. Inoltre, è in fase di definizione la  convenzione con il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari per il sostegno specialistico da parte del “Messeni” agli allievi non vedenti che lo frequenteranno. Problemi e perplessità sta suscitando, invece, l’applicazione dell’art. 2, comma 4,  lettera e) della L.R. 9/2016 sia a livello della Regione, che punta soprattutto alla riduzione della spesa, che da parte di alcune Amministrazioni Provinciali in relazione alle Attività Integrative Extrascolastiche Domiciliari e ai servizi per i videolesi pluriminorati. L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha proclamato lo stato di agitazione e intende seguire l’evoluzione della situazione non rinunciando a clamorose azioni di protesta e al ricorso, ove necessario,  alla magistratura per difendere il diritto allo studio dei disabili visivi. In questa situazione, ha concluso il Presidente, è quanto mai necessaria la realizzazione di una struttura unica regionale che si occupi della disabilità visiva partendo dalla trasformazione in Azienda di Servizi alla Persona del Centro “Messeni”.
Nelle sue comunicazioni, la Dott.ssa Lallone, al suo ultimo Consiglio di Amministrazione, in quanto dal mese di ottobre andrà in pensione, dopo aver ricordato i diversi servizi innovativi attivati sotto la sua direzione negli ultimi 20 anni: dalla completa ristrutturazione e messa a norma del Centro, al servizio Prevenzione, Educazione e Riabilitazione Visiva e al servizio Centro Diurno per videolesi pluriminorati, dal servizio Stamperia Specializzata per Videolesi ai Corsi di Orientamento e Mobilità, ha illustrato la situazione attuale e le prospettive future del “Messeni”: autorizzazione/accreditamento del Centro Diurno,  trasformazione in Azienda di Servizi alla Persona per il coordinamento e la gestione dei servizi per disabili visivi a livello regionale nell’ambito della L. R. n. 9/2016 e realizzazione nel terreno retrostante di una struttura da adibire a Comunità Socio-Riabilitativa per videolesi pluriminorati ai sensi del bando della Regione Puglia n. 1 del 2015. La Dot.ssa Lallone si è dichiarata disponibile a continuare a seguire e sostenere le attività del “Messeni” e ha augurato agli utenti, agli operatori e agli amministratori del Centro la realizzazione degli ambiziosi progetti in cantiere, obiettivi che potranno essere conseguiti continuando a perseguire la stretta unità di intenti e sinergie tra il “Messeni” come ente pubblico e l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti come associazione di categoria portatrice delle istanze dell’utenza.
Il Consiglio ha Successivamente approvato all’unanimità il Piano-Programma annuale 2017 al quale si ispireranno l’azione politica, amministrativa e tecnica  e le attività e gli interventi da erogare in favore degli utenti videolesi dell’Istituzione per il prossimo anno.
In conclusione l’Ing. Marco Mezzapesa, incaricato dalla Sig.ra Mastropierro di predisporre il progetto esecutivo da presentare alla Regione Puglia per la realizzazione della Comunità Socio-Riabilitativa per disabili visivi pluriminorati, ha dettagliatamente relazionato sullo stato della progettazione, chiedendo al Consiglio di affiancarlo con indicazioni sulle necessità degli utenti e nei contatti con gli enti pubblici, Comune di  Rutigliano, Città Metropolitana e Regione Puglia.
Find us on Google+