60 ANNI DI STORIA DELL’ISTITUZIONE CENTRO “MESSENI: LA MEMORIA

In un clima solenne e festoso le emozioni, i ricordi, le immagini, i documenti, gli articoli di stampa, le testimonianze di ex allievi, ex operatori, ex amministratori e di tanti utenti e amici di allora e di ora, si sono materializzati nel Centro di Rutigliano nel pomeriggio e nella serata del  9 dicembre 2015, nel corso della prima giornata del Convegno celebrativo dei 60 anni di attività del Centro “Messeni”.

Nel Salone, dopo l’introduzione ai lavori del Presidente del Consiglio Regionale Pugliese dell’U.I.C.I., Luigi Iurlo e l’intervento di Rosanna Lallone, Direttrice del Centro, che ha ricostruito la storia del “Messeni - Localzo”, sono intervenuti Roberto Romagno, Sindaco di Rutigliano, Giuseppe Valenzano, Delegato alle Politiche Sociali della Città Metropolitana di Bari, Marco Condidorio, in rappresentanza della Presidenza Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Rodolfo Masto, Presidente della Federazione Nazionale delle Istituzioni Prociechi, Peppino Simone, Presidente del “Messeni” per 20 anni, Salvatore Negro, Assessore al Welfare della Regione Puglia, Anna Buccino, Presidente Provinciale dell’Ente Nazionale Sordi,  Matilde Falagario, che per oltre 25 anni ha offerto la sua consulenza gratuita come oculista del Centro, Marisa Fantasia, figlia del Presidente Matteo Fantasia, che seguì con paterna attenzione la nascita e il consolidamento del “Messeni”, Agnese Moro, figlia dell’Onorevole  Aldo Moro che per ben due volte visitò nel 1956 e 1958 l’allora istituto appena sorto, Lucia Mastropierro, sorella dell’ex Direttrice Susanna, Anna Guagnano, prima alunna dell’Istituto ed ex insegnante specializzata nelle classi elementari del Centro,  Vito e Peppino Lapietra, Carlo Loiodice, Antonio Garofalo e Rossella Stallone, ex allievi del’Istituzione.

Tante le presenze significative: dall’ex Presidente della Provincia di Bari, Vincenzo Divella, agli ex Presidenti e amministratori del “Messeni” Giuseppe Dell’edera e Giuseppe Sozio, dai Presidenti e dirigenti delle Sezioni Provinciali di Bari, della BAT, di Brindisi e di Taranto dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, agli ex operatori del “Messeni” Isa Delvecchio, Angela Santoro, Grazia Mazzone, Santina Giannattasio, Anna Maggiorano, Giovanna Fortunato, Maria Gasparro e Rita Gallidoro, dagli ex allievi dell’Istituzione Nicola Frascella, Pino Colucci, Oronzo Dornio, Luigi D’onofrio, Vincenzo  Stolfo, Chiara Calisi, Francesco Favia, Patrizia Marrone, Giuseppe Locorotondo, Giuseppe Difonzo e tanti altri alunni, agli attuali utenti  e alle loro famiglie, alle autorità comunali e provinciali.

Nella Cappella dedicata a Gino Messeni è stato scoperto un busto bronzeo e una targa in marmo in memoria della Direttrice Susanna Mastropierro, scomparsa lo scorso Natale, benedetti dal Rev. Don Angelo Bosco, mentre gli utenti del Centro Diurno, guidati dagli ex allievi Pino Colucci e  Antonella Fraccalvieri, hanno intonato l’inno nazionale e l’inno del Messeni”. Sono  seguiti l’inaugurazione della mostra fotografica e documentaria e la visita guidata ai servizi realizzati nel Centro, un rinfresco con la torta di compleanno per i 60 anni del “Messeni” e i brindisi per un futuro sempre più ricco di realizzazioni.

Clicca qui per visualizzare le foto relative alla manifestazione.

Find us on Google+